RIPRENDERE PRODUZIONE CON INCENTIVI REGIONE

GAM, TEDESCHI (PD): “RIPRENDERE PRODUZIONE CON INCENTIVI REGIONE”

 

Per il responsabile Sviluppo economico della segreteria regionale del Pd, Cosmo Tedeschi, l’irrisolta
questione Gam-Solagrital «è la problematica più urgente da risolvere in questa regione. È necessario
l’impegno di tutti per rilanciare la filiera avicola locale, che produce il pollo migliore in Italia e può dare
lavoro ad oltre 500 dipendenti diretti, cui si aggiungono numerosissimi altri lavoratori per quanto riguarda
l’indotto. Tanto è vero che gli allevatori molisani sono stati subito contattati e contrattualizzati dalle più
grandi aziende italiane che si occupano di commercializzazione di pollame. Così oggi le carni prodotte in
Molise sono vendute in tutta Italia, e all’estero, dai marchi più noti del panorama nazionale, ma purtroppo
il fatturato maggiore ed i posti di lavoro restano in altre regioni».
Secondo Tedeschi, bisognerebbe invertire la rotta riavviando la lavorazione e la commercializzazione delle
carni molisane all’interno dei confini regionali.
«E la Regione - aggiunge - deve avere un ruolo prioritario in questo percorso, in collaborazione con
il ministro dello Sviluppo economico. Per questo, dopo i colloqui avuti con i professionisti incaricati
da Palazzo Moffa di risolvere le problematiche della Gam-Solagrital, sono ancora più convinto che sia
necessario accelerare i tempi per far sì che la filiera avicola possa essere riavviata al più presto».
Tedeschi suggerisce di predisporre una squadra di esperti «che possa trovare la strada più efficace per
raggiungere tale obiettivo». Mentre sul ruolo della Regione spiega che quest’ultima «non può e non
deve entrare in partecipazione con la nuova società che andrebbe a rilevare la Gam, tuttavia l’ente
dovrebbe predisporre aiuti specifici. Magari pensando a un programma di finanziamento a tasso agevolato,
mediante la Finanziaria regionale, nei confronti di chi rileverà l’azienda. Questo per incentivare i privati
a rilevare l’azienda e per fornire delle garanzie sulla buona riuscita dell’investimento. In un momento in
cui imprenditori e imprese soffrono particolarmente la crisi economica, è evidente che i privati, prima di
investire nella Gam, vogliano poter contare su determinate certezze e sul rispetto degli eventuali accordi
raggiunti. Cosa che, in quest’ultimo periodo, la politica non riesce più a fare».