Il Partito Democratico del Molise è vicino ai compagni e agli amici del Circolo Pd di Macerata, contro la cui sede oggi sono stati esplosi colpi di pistola da un uomo che, avvolto nel Tricolore italiano, ha seminato il panico in città, ferendo sei persone


Senza alcuna intenzione di alimentare strumentalizzazioni politiche, ma anzi, rinnovando l’appello del Partito nazionale alla calma e alla responsabilità, ci preme far giungere ai feriti la nostra solidarietà e alle Forze dell’ordine il nostro ringraziamento.

Resta l’orrore di un gesto di chiara matrice xenofoba, certificato dal saluto romano che il folle ha esibito “con orgoglio” prima di consegnarsi ai Carabinieri. E resta, profondo, lo sdegno nei confronti di tutti coloro, Salvini in primis, che hanno tentato, ancora una volta, di addossare le responsabilità a chi oggi è vittima dell’odio costantemente alimentato e strumentalizzato dalla peggiore politica.

Non è questa l’Italia che vogliamo consegnare ai nostri figli. Non sono questi gli esempi che proponiamo loro per diventare dei veri Italiani.

Rispetto delle leggi e solidarietà verso il prossimo. Chiunque esso sia, da qualsiasi parte del mondo provenga. È questa l’unica risposta possibile all’ignoranza e all’abominio, contro cui, tutti insieme, da destra a sinistra, dobbiamo innalzare un muro fondato sul diritto e sul rispetto.
 
Campobasso 3 febbraio 2018

Segreteria regionale

La presentazione alla stampa della squadra del Partito Democratico per le elezioni del 4 marzo.


Concentrati, determinati, ottimisti. 
Abbiamo presentato alla stampa la squadra del Partito Democratico per le elezioni del 4 marzo.

All’uninominale del Senato Enrico Colavita e al proporzionale Laura Venittelli. 
Per i Collegi uninominali della Camera Maria Teresa D’Achille e Vittorino Facciolla, al proporzionale io e Carlo Veneziale.

Inizia ora la fase più importante, quella tra la nostra gente. 
Per ascoltare, raccogliere, fare nostre le speranze comuni. 
E portare in Italia il Molise che non si rassegna, che ce la fa, che vuole contare e farsi valere.

#PD #avanti #insieme

Ok alle liste del PD...si puo partire!!Avanti insieme!


Ci hanno appena comunicato che le liste del PD sono ok.

Grazie ai nostri volontari, sempre precisi e puntuali.
Grazie a tutto il personale della Corte d’Appello e del Tribunale di Campobasso che in questi giorni sta svolgendo un grande e delicato lavoro al servizio di tutti i candidati.

Ed ora, partiamo!
Siamo pronti per una campagna elettorale da fare insieme a donne e uomini validi, con alle spalle esperienza amministrative, del mondo dell'impresa e dell'associazionismo.

Mi appresto a correre per il Partito Democratico al proporzionale della Camera dei Deputati nella circoscrizione del Molise.
Ascolto del territorio, progettazione condivisa e di lunga durata e spazio ai giovani sono stati il motore del mio lavoro da Sindaco, animato sempre dall’amore per la mia terra e dalla volontà di vincere il pessimismo e la rassegnazione e affrontare con coraggio e competenza le sfide del futuro.

E con questo entusiasmo, lo stesso con cui affronto la mia vita quotidiana sempre tra la gente, voglio vivere anche questo momento e questa nuova sfida.
Il Molise necessita di idee forti, progetti concreti, capaci di dare una nuova linfa ad un territorio che ha un grande potenziale, ancora tutto da esprimere.

L’Italia ha bisogno del Molise e il Molise ha bisogno di stare al passo con il resto del Paese, marciando con ottimismo e sulla strada delle riforme e del progresso.
Non perdiamoci d’animo e camminiamo insieme con sicurezza ed orgoglio.

Questo è lo spirito del PD, questo sarà l’obiettivo del mio lavoro nel quale il mio saper fare sarà al servizio di un migliore saper essere per tutti.

#PD #4MARZO #AVANTI #INSIEME

LeU pensa a screditare. Il PD pensa al futuro!Pietro Maio risponde a Liberi e Uguali.



Ieri mattina, per la prima volta, i candidati di Liberi e Uguali si sono presentati alla stampa e al pubblico.

Sarebbe stata l'occasione buona per esporre il proprio programma, e invece, anche stavolta, immancabilmente, il buon Danilo, insieme all'ex magnifico Rettore, hanno speso il loro tempo a screditare il centrosinistra.

Noi, mantenendo il nostro stile, preferiamo non immischiarci nella rissa, dunque approfittiamo di questa occasione per affermare e ribadire i nostri valori. Lo dobbiamo alla nostra gente, ai tanti cittadini stufi di assistere al solito teatrino dello scontro tra fazioni, a tutti gli uomini e alle donne di buona volontà che si aspettano dalla politica soluzioni concrete per guardare al futuro con ragionevole ottimismo.

Essere di sinistra - è io lo so bene perché ho sempre militato dalla stessa parte e non ammetto che qualcuno mi dia ripetizioni private! - innanzitutto, vuol dire difendere la dignità del lavoro. Fare impresa, secondo noi, è una cosa seria, una responsabilità sociale. Chi crea lavoro – buon lavoro – va premiato e favorito, e possibilmente messo nelle condizioni di dare un contributo ancora maggiore alla collettività. No all'odio, sì alla condivisione del talento e delle capacità.

Essere di sinistra vuol dire rifuggire dai conflitti d'interesse, così come hanno fatto altri Rettori interessati dalla campagna elettorale, per non confondere il ruolo istituzionale. Così come ha fatto Colavita.

Essere di sinistra vuol dire mettere in campo politiche di sostegno agli studenti, a cominciare dalle borse di studio finanziate dalla Regione Molise in modo che ogni beneficiario sia pure titolare di borsa, eliminando gli ammissibili che non ricevono borse, e dai trasporti gratuiti. Questo, il centrosinistra, quello che governa, lo ha già fatto e vuole continuare a farlo, a maggior ragione oggi, con una regione risanata, dopo più di un decennio di politiche dissennate portate avanti dal centrodestra.

Per le prossime elezioni politiche abbiamo scelto una squadra che funziona. Donne e uomini, 50%... E le donne in posizione eleggibili, non come riempitivo di rosa pallido! Persone che hanno maturato esperienze amministrative e che hanno dimostrato di saper fare. Espressione di tutto il territorio del Molise. E con competenza e umiltà, abituati a stare in mezzo alla gente.... insieme alla nostra gente, il popolo del centrosinistra. Ora dobbiamo convincere i molisani a proseguire sulla strada delle riforme. Lavorare per dimostrare che siamo la sinistra che costruisce. La sinistra che fa quello che dice.

Al di là di questa prospettiva c'è soltanto la vecchia e la nuova destra.

La nuova, quella che risolve la questione democratica con un clic, non riesce a trovare migliore candidatura di un dirigente pubblico espressione della vecchia politica, un ex supporter di Iorio,

che nella casa del riformismo non ha trovato spazio, perché dalle nostre parti si premia l'efficienza piuttosto che la fedeltà al potente di turno. Chissà invece che ragionamento avrà fatto Antonio Federico insieme agli altri esponenti locali dei 5 stelle... Certo per essere una forza anti-sistema, ci si sarebbe aspettati ben altro.

E poi, il caro vecchio centrodestra unito... sempre attorno a Iorio, che a sua volta è sempre soverchiato dai soliti problemi con la giustizia. La solita pervicace giustizia che non si arrende e lo perseguita.

Ha ragione quindi Prodi! Votiamo per la coalizione del centrosinistra, che più di ogni altra mantiene alti i valori del lavoro, dell'onestà, della competenza e dell'impegno, propri della sua storia.
 
Campobasso 31 gennaio 2018 

Pietro Maio
Segretario Federazione Pd Molise Centrale

Competenza, passione, rappresentatività del territorio di appartenenza. Sulla base di questi elementi, la Segreteria e la Direzione nazionali del Partito Democratico hanno scelto i candidati del Molise che correranno alle elezioni politiche del 4 marzo



Competenza, passione, rappresentatività del territorio di appartenenza.

Sulla base di questi elementi, la Segreteria e la Direzione nazionali del Partito Democratico hanno scelto i candidati del Molise che correranno alle elezioni politiche del prossimo 4 marzo.

Enrico Colavita e Laura Venittelli al Senato, Vittorino Facciolla e Maria Teresa D’Achille alla Camera, Micaela Fanelli e Carlo Veneziale sul proporzionale per Montecitorio.
Ieri pomeriggio, a Riccia, hanno sottoscritto le candidature.

Una squadra forte, determinata, capace di esprimere le più alte professionalità politiche ed imprenditoriali della nostra regione, per affermare in Italia e nel mondo il Molise migliore. Il Molise che volta pagina dopo essere riuscito a superare gli anni bui della crisi e che si proietta verso un futuro più giusto, equo, solidale, competitivo.

“Esprimo sincera gratitudine a tutti coloro che si sono impegnati in questi anni. – ha affermato il Segretario regionale Pd Micaela Fanelli –  Ai Governi di centrosinistra, ai nostri parlamentari uscenti.

Un ringraziamento particolare, inoltre, va ad Antonio Di Pietro, che ha sempre lavorato generosamente per la sua terra e per il valore dell'unità, mettendosi a disposizione del suo Molise.

A lui e agli altri candidati ai quali ho chiesto la disponibilità, davvero grazie.

Chiusa la fase delle candidature, siamo dunque pronti ad iniziare la campagna elettorale che affronteremo con entusiasmo e con la voglia di costruire un progetto politico utile al bene comune dell'Italia e del Molise – ha aggiunto il Segretario Fanelli – E un grazie ai militanti e ai sostenitori, ai circoli, alle federazioni e alla Segreteria regionale per il grande lavoro fatto e soprattutto per quello che verrà.

Io personalmente ce la metterò tutta. Ho cercato di agire al meglio in veste di Segretario, con generosità, ponendo sempre al primo posto la lealtà verso il nostro Partito. Grata del riconoscimento che mi è stato offerto, consapevole della grande responsabilità che tutti noi abbiamo verso la nostra terra, l'Italia e l'Europa.

Questo è lo spirito di servizio del Partito Democratico, delle sue donne e dei suoi uomini, dei nostri candidati pronti ad affrontare una nuova sfida per un Paese ed una Regione che crescano con sicurezza ed orgoglio. Sempre. Non solo in occasione delle campagne elettorali.

Un in bocca al lupo ai candidati, ai nostri alleati, ed anche agli avversari.

Per una campagna elettorale, raccogliendo l’auspicio del Presidente della Repubblica Mattarella, corretta e all'insegna delle proposte e dei programmi".
 

PD Tweet

Partito Democratico