Martina, Salvini assurdo, molisani non sono cavie


Irrispettoso verso italiani, non sono ai suoi comodi

ANSA - ROMA, 16 APR - "Trovo veramente assurda l'idea di Salvini per cui il Paese deve aspettare i suoi tornaconti elettorali. Avvisatelo che il Paese ha già votato e adesso chiede risposte, non propaganda. Questo uso delle elezioni regionali di Molise e Friuli come fossero cavie da laboratorio e' quanto di più irrispettoso possibile verso gli elettori di quelle regioni oltre che di tutti gli italiani". Così il segretario reggente del Partito Democratico Maurizio Martina.

BENVENUTO IN MOLISE PAOLO GENTILONI. Venerdì 13 aprile ore 18 al Centrum Palace a Campobasso


La “forza tranquilla” che ha saputo traghettare il Paese dalla crisi alla ripresa economica, il Premier in carica Paolo Gentiloni, ha accettato l’invito del Partito Democratico per una visita in Molise, attesa per venerdì prossimo, 13 aprile, alle ore 18.00 al Centrum Palace di Campobasso.

A lui, politico apprezzato e stimato in tutto il mondo, chiederemo di aiutarci a tracciare la direzione da seguire nella nostra Regione. Che dopo il tempo del necessario rigore, attende ora di cogliere i risultati positivi di un’azione di governo difficile, ma indispensabile per risalire la china.
Perché se oggi la speranza si riaffaccia all'orizzonte, al di là degli argomenti e delle contrapposizioni da campagna elettorale, lo si deve alla serietà e alla competenza che hanno guidato il risanamento e la rinascita dell’Italia e del Molise. E Paolo Gentiloni rappresenta ed incarna il meglio che la politica italiana ha saputo esprimere in questi anni, quelli più difficili ed impegnativi.

E allora, benvenuto Presidente nel nostro splendido Molise. Ti aspettiamo venerdì prossimo, 13 aprile, alle ore 18.00 al Centrum Palace di Campobasso, per farti sentire tutta la nostra voglia e determinazione nel costruire un futuro migliore…per tutti.

Carlo Veneziale: la buona e la cattiva transumanza.


Quella buona, rappresentativa della cultura pastorale e dei millenari riti di spostamento alla ricerca dei pascoli attraverso i tratturi, è un orgoglio molisano. L’Italia ha presentato all’Unesco di Parigi la proposta di dichiararla Patrimonio immateriale dell’Umanità. Una battaglia che appoggio e per la quale mi batterò. Sarebbe bellissimo veder riconosciuta l’importanza di questo rito che ci fa sentire tutti molisani, legati alla terra e alle nostre tradizioni. Sarebbe un grande volano di sviluppo per i nostri territori e per il turismo.

C’è poi la cattiva transumanza. Quella della politica politicante, dei cacicchi e dei capibastone che hanno abbandonato il centrosinistra per cercare candidature e “posti al sole” altrove. Non ci mancherete. Anzi, senza di voi, andrà meglio. 
Voglio la politica di chi ci crede, non di chi fa la transumanza delle poltrone. 
Oggi, siamo una squadra coesa di chi crede al progetto di un Molise migliore. Avanti così #OraFuturo

IL PARTITO DEMOCRATICO DEL MOLISE HA PRESENTATO I CANDIDATI IN LISTA ALLE ELEZIONI REGIONALI.



Una squadra compatta, determinata, pronta a competere per le prossime elezioni regionali del 22 aprile.

Questa mattina, nella sede di Campobasso in via Ferrari, il Partito Democratico ha presentato agli organi di informazione i suoi candidati a sostegno dell’elezione di Carlo Veneziale a Presidente della Regione Molise.

“Una lista dove spiccano le donne, la professionalità e l’entusiasmo” ha detto il segretario Micaela Fanelli aprendo la conferenza stampa.

“Volti nuovi, ma profondamente radicati sui territori d’appartenenza (dalle città alle aree interne, dalla provincia di Isernia al Basso Molise), espressione migliore delle professioni e dell’impegno politico e sociale -  ha sottolineato Fanelli – ai quali va il primo e più sentito ringraziamento del partito”.

Pd impegnato a livello nazionale per l’inizio della fase congressuale, che partirà il prossimo 21 aprile e che, a seguire, interesserà anche il Molise.

“Terminata la mia esperienza da segretario regionale, si apre la stagione del rinnovamento anche per noi – ha concluso Micaela Fanelli - E a tutti chiedo il massimo dell’impegno, dell’interesse, della vicinanza, a partire dal Presidente Frattura al quale chiediamo di svolgere un ruolo da garante, un ruolo attivo e importante, in questa delicata fase. Così a tutti quelli che posso rimboccarsi le maniche”.

“Siamo pronti a mettere in campo il massimo impegno e marcheremo la differenza sulla capacità di offrire proposte e soluzioni – il commento di Vittorino Facciolla – e con coraggio cosciente ci presentiamo agli elettori, certi di poter offrire loro una Regione diversa, migliore da quella ereditata cinque anni fa”.

Francesco Lombardi, sindaco di San Pietro Avellana, nella sua presentazione ha detto di voler puntare sulla programmazione; il medico Carla Giammaria sarà impegnata sul fronte del miglioramento dei percorsi sanitari;  Anna Saracino, assessore al Comune di Campomarino, ha rimarcato le potenzialità del Molise ed il valore della politica al femminile; Pasquale Cerio, sindacalista, sempre dalla parte dei più deboli con passione e coerenza, Claudio Izzi che lavorerà per le aree di confine e per i giovani; Carmela Lalli, avvocato, per spiegare quanto fatto nei cinque anni appena passati; il segretario della Federazione Pd Basso Molise Pasquale Marcantonio con il suo grande bagaglio di esperienza politica, Sergio Sardelli, in prima linea contro il qualunquismo, Francesca Primiano, vice sindaco di Montagano da sempre impegnata nel sociale; Mariarosaria Di Stefano medico e assessore al Comune di Santa Croce di Magliano, il giovanissimo Luca Coromano alla sua prima esperienza con tanta voglia di valorizzare le risorse ambientali; il medico di famiglia Pasquale Giuliano; Andrea Saracino laureando in economia; Enzo Bertone ex dipendente Solagrital; Maria Teresa Palombo, consigliere di opposizione al Comune di Morrone nel Sannio; infine Giuseppe Di Martino e Vanda Mazza.

A tutti loro è giunto l’augurio di buon lavoro del presidente del Partito Laura Venittelli e del Sindaco di Campobasso Antonio Battista, entrambi soddisfatti per l’unità ritrovata del centrosinistra, certi di poter giocare una partita che si può vincere.

Unità rimarcata dal Presidente uscente Paolo Frattura, che nel ringraziare il Partito Democratico ed il centrosinistra ha ricordato come i prossimi governanti troveranno i conti in ordine e una regione che, dopo i tremendi anni della crisi, è tornata a correre e presto si coglieranno i frutti del lungo e necessario lavoro di risanamento.

Infine, si è registrato l’intervento del candidato Presidente Carlo Veneziale, che si è detto orgoglioso e pronto a rappresentare tutto il centrosinistra, in una campagna elettorale che sarà ricca di proposte, innovazione, capacità ed entusiasmo.

“Abbiamo tutte le competenze e gli strumenti per disegnare il futuro – ha concluso Veneziale – e con il confronto e la vicinanza alle persone, racconteremo quanto duro è stato risalire la china, ma anche tutte le opportunità che finalmente il Molise è in grado cogliere”.

 

Campobasso 3 aprile 2018

 

Ciao Antonio. Resterai sempre nei nostri cuori.



Tutto il Partito Democratico si stringe intorno alla famiglia di Antonio Di Lallo, in un giorno tristissimo per tutti noi.
Antonio, oltre a ricoprire il ruolo di Direttore del Gal Molise, era una persona intelligente, capace, sensibile. Una perdita immensa, umanamente e professionalmente, che ci lascia sgomenti e profondamente addolorati. Alla moglie, ai figli, ai parenti tutti giunga il nostro più sincero cordoglio.

Il messaggio del Segretario Fanelli:
Piangiamo il migliore. Uno di quelli che ci hanno indicato la strada, con coerenza, onestà e competenza. Il Molise perde una grande persona dal cuore buono. Sentiremo fortemente la tua mancanza Antonio. Proveremo a seguire il tuo illuminato e grande esempio di vita.
Ed oggi, in questo tristissimo giorno per tutti noi, ci stringiamo alla tua splendida famiglia, che non lasceremo sola.
Un abbraccio, l'ultimo, tenerissimo.